Il Programma della Giornata

La durata di ciascuna lezione comprende 5 minuti finali di discussione

workshop-1654622_1920.jpg8:30-9:20 Registrazione

9:20-9:30 Breve presentazione del workshop. Aspetti organizzativi

9:30-10:10 Concetti base della diffrazione X da polveri
(Angela Altomare, Istituto di Cristallografia, CNR, Bari)

10:10-10:40 Strumentazione di laboratorio per misure in-situ
(Monica Dapiaggi, Università degli Studi di Milano)

10:40-10:50 The novel TTK 600 Low-Temperature Chamber and BTS 150 /500 Benchtop Heating Stages: New developments for optimized non-ambient X-ray diffraction
(Barbara Puhr, Anton Paar)

10:50-11:00 PANalytical Empyrean: la piattaforma strumentale per la caratterizzazione di differenti tipologie di campioni in condizioni non ambientali
(Giulia Olmeda, PANalytical)

10:50-11:00 Diffrattometro RIGAKU SmartLab per misure simultanee XRD-DSC
(Gianfranco Brignoli, Assing)

11:10-11:30 Coffee break

11:30-12:00 Lavorare in condizioni non ambientali: problematiche
(Monica Dapiaggi, Università degli Studi di Milano)

12:00-12:20 Caratteristiche, opportunità e modalità di accesso alle sorgenti di luce di sincrotrone
(Andrea Lausi, Elettra-Sincrotrone, Trieste)

12:20-13:00 Diffrazione X ad alta temperatura da sorgenti di luce di sincrotrone: strumentazione e applicazioni
(Jasper Plaisier, Elettra-Sincrotrone, Trieste)

13:00-14:00 Pausa pranzo

14:00-14:40 Analisi in situ delle trasformazioni stato solido e delle reazioni attraverso l’uso simultaneo di Raman e diffrazione X da polveri
(Marco Milanesio, Università degli Studi del Piemonte Orientale)

14:40-15:20 Studio dell’idratazione di sistemi cementizi mediante XRD in-situ
(Federico Scotti, Consulente presso Italcementi)

15:20-16:00 Forme cristalline di farmaci: trasformazioni in condizione non ambiente
(Lucia Maini, Università degli Studi di Bologna)

16:00-16:40 Adsorbimento/Desorbimento di inquinanti emergenti su matrici microporose
(Annalisa Martucci, Università degli Studi di Ferrara)

16:40 chiusura del workshop

Annunci